Differenze tra UVA e UVB

 

 

La luce solare contiene due tipi di raggi UV dannosi: UVA e UVB. Entrambi sono cancerogeni, e non sono presenti solo nelle giornate soleggiate, ma anche in quelle nuvolose con elevata radiazione UV.

I raggi UVA possono causare invecchiamento prematuro della pelle nella forma di rughe e macchie. Anche un’esposizione al Sole moderata può avere conseguenze cosmetiche, poiché il Sole in ogni caso causa invecchiamento prematuro della pelle. La pelle danneggiata dal Sole assume un aspetto simile a quello del cuoio, irregolare, secco, giallastro o macchiato. L’effetto viene detto di “foto-invecchiamento”.

Siamo esposti ai raggi UVA anche all’interno delle automobili e anche sui sedili posteriori, in quanto i raggi UVA non vengono fermati dal vetro dei finestrini. Non possiamo vedere i raggi UVA, per cui è molto importante avere una protezione solare che ripari bene dei loro effetti.

I raggi UVB sono più energetici e costituiscono la causa primaria delle scottature solari e del cancro della pelle, ma sono bloccati dai vetri di finestrini e finestre. I raggi UVB sono responsabili delle scottature solari e svolgono un ruolo significativo nello sviluppo del cancro della pelle. Prima del 2006, le protezioni solari servivano principalmente contro i raggi UVB.

Non è possibile prevenire i raggi UVA e UVB, ma in compenso è possibile ridurre l’effetto. La differenza è sorprendente quando si confronta pelle che è stata protetta dal Sole con pelle che per anni ha subito scottature.